La depressione si cura anche via Internet

Spesso non ci rendiamo conto di quante persone, uomini o donne, sono o sono state colpite dalla depressione.
Sono infatti oltre 5 milioni di italiani a soffrirne e ad esserne maggiormente vittime sono soprattutto le donne. Problemi di cuore? Non per forza. Tra le cause ci possono essere la perdita di una persona cara, una separazione affettiva, la solitudine o problemi familiari. E dagli esperti arriva un allarme: intervenire subito per evitare l’ arrivo di malattie più gravi. Se vi sentite depressi e state leggendo questo blog: siete già a metà dell’opera, perchè attraverso una ricerca pubblicata dalla rivista scientifica “Australian and New Zeland Journal of Psychiatry” si per la depressione c'è internet.gifannuncia che la depressione (lieve) si può curare anche tramite internet. La ricerca ha monitorato 45 pazienti affetti da forme lievi di depressione, sottoponendoli  ad un programma virtuale denominato Sadness. Il percorso terapeutico prevede sei lezioni, rigorosamente on-line, con una serie di compiti da svolgere da casa, con uno specialista che segue le fasi tramite un forum virtuale.  Il co-autore della ricerca Gavin Andrews ha espresso i vantaggi della cura on-line: il tutto può essere effettuato comodamente a casa ed i trattamenti sono più economici. Il risultato, al termine del trattamento, è stato che oltre un terzo dei pazienti non presentava più i sintomi di depressione.

Cari internettiani, se vi sentiti lievemente depressi, non vi resta che continuare a navigare.

 

La depressione si cura anche via Internetultima modifica: 2009-06-05T19:33:00+02:00da saracinescaline
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “La depressione si cura anche via Internet

Lascia un commento